SuPerAlberi è la prima ditta di arboricoltura livello mondiale che lavora a emissioni zero:

  • IMG_2494utilizza veicoli a basso impatto ambientale e ad energia rinnovabile per gli spostamenti (auto e furgoni elettrici e/o a metano, biciclette, cavalli, canoe, piedi!),
  • utilizza il tree-climbing (arrampicata in pianta) come metodologia di approccio ecosostenibile all’albero evitando il forte compattamento del terreno causato da pesanti piattaforme aeree.
  • utilizza motoseghe e attrezzatura a batteria stihl litio azzerando inquinamento e riducendo al massimo il rumore durante le operazioni di potatura.
  • ricarica tutti suoi mezzi e l’attrezzatura con un impianto ad energia solare ed accumulatori di ultima generazione (empower) presso la propria sede e con pannelli fotovoltaici mobili montati sui mezzi quando è fuori sede.
  • è impegnata nella salvaguardia dell’ecosistema attraverso opere di volontariato ambientale con la SuPerAlberi Onlus.

Per potere effettivamente lavorare ad impatto ambientale zero SuPerAlberi richiede ai suoi Committenti anche un forte impegno ambientale:

  • le colonne del tempiose devono abbattere un albero (solo per esigenze legate a motivi di pubblica incolumità e/o rischio di schianto) SuPerAlberi li impegna a reimpiantare un congruo numero di alberi che saranno indicati per controbilanciare gli effetti negativi patiti dall’ecosistema a causa dell’abbattimento dell’albero stesso (conto carbonio in base a bilancio elaborato secondo schema carbomark e bilancio ecosistemico elaborato secondo le linee guida del DISA).
  • SuPerAlberi richiede di scegliere la modalità di trasferta più “pulita” (bici, auto elettriche, treno etc)
  • SuPerAlberi richiede di scegliere scegliere la modalità di riduzione dei residui verdi più ecologica (biotrituratore elettrico Viking GE 420 o sistema Biochar plus) con lo scopo di produrre materiale ammendante da ridistribuire in sito.
  • SuPerAlberi richiede, in caso di necessità, una adeguata presa elettrica per ricarica veicoli e batterie (costo massimo in bolletta circa 5/euro/giorno).
  • SuPerAlberi richiede una modalità di vitto e alloggio “conviviale” così da condividere con i suoi clienti alcuni dei momenti significativi della giornata, per scambiare esperienze, sensazioni, conoscenze, e anche i prodotti enogastronomici tipici delle varie tradizioni.

Il Committente può partecipare ai lavori a terra così da ridurre il carico di lavoro degli operatori e conseguentemente il budget di spesa. Per rendere possibile tale opzione SuPerAlberi si impegna ad iscrivere gratuitamente per il primo anno il Committente come socio dell’Associazione SuPerAlberi Onlus affinché possa condividerne ed eventualmente sostenerne anche gli obbiettivi

Close
Go top